parte la campagna di comunicazione #maipiùsognispezzati

Campagna mai più sogni spezzati

La campagna è stata ideata a titolo gratuito e donata da Ogilvy, una delle più importanti agenzie pubblicitarie a livello nazionale e internazionale.

Vi mostriamo le immagini della nuova Campagna di comunicazione istituzionale dedicata ai 50 anni Ail #maipiùsognispezzati, pensata per celebrare l’importante storia della nostra Associazione e con uno sguardo sempre attento al futuro.

Il messaggio che l’agenzia ha voluto trasmettere è che quando ci si ammala di un tumore del sangue è il corpo ad essere colpito ma anche i sogni e le speranze. AIL da tantissimi anni, attraverso l’opera delle sue sezioni, si prende cura dei sogni di chi soffre affinché il futuro possa tornare ad essere possibile. Questo concetto è stato espresso attraverso gli sguardi, la luce e le espressioni dei soggetti ritratti.

La campagna è corredata da uno Spot video (versioni da 15, 30, 60 sec.), di cui in queste ore si sta ultimando la produzione, e da una serie di immagini di forte impatto emotivo, realizzate da John Rankin Waddell, il celebre fotografo inglese meglio noto come Rankin, tra i più famosi della sua generazione. Siamo davvero grati ad Ogilvy per aver messo a disposizione la professionalità di un artista apprezzato internazionalmente. I soggetti ritratti e presenti nelle varie declinazioni della campagna sono pazienti ematologici che hanno regalato ad Ail la propria immagine.

La campagna sarà diffusa, nel corso dell’anno, attraverso i media nazionali e locali nonché attraverso tutti i nostri canali di informazione, e lo spot video è in programma sulle Reti Rai dal 17 al 31 marzo.

Il motociclista #maipiùsognispezzati

Immagine 2 di 3

Campagna 50 anni AIL #maipiùsognispezzati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.