Gravità Zero intervista Ylenia Pancione

La dottoressa Ylenia Pancione parla della valutazione dell’emocromo a Gravità Zero.

Qualche settimana fa mi è capitato di vivere un’esperienza davvero insolita ed inaspettata: quella di essere intervistata da 2 degli autori che scrivono per Gravità Zero: una testata online di scienza, tecnologia, medicina, economia cui collaborano professionisti (giornalisti, scienziati, insegnanti e studenti, divulgatori, imprenditori e cittadini) motivati e interessati ad aiutare il progresso scientifico in Italia, 27ª per influenza e al 1° posto come blog/rivista scientifica italiana per influenza secondo BlogItalia‬

Forte di una newsletter con 400.000 lettori mensili, oltre 34.000 iscritti sul canale twitter e oltre 3 milioni di visitatori dalla sua fondazione è sempre in continua crescita, al fianco dei ricercatori e delle imprese che investono nella ricerca scientifica. Obiettivo primario: informare il pubblico sulle ultime innovazioni tecnico-scientifiche, per un sempre maggiore miglioramento della vita, della salute e delle opportunità di emancipazione lavorativa e sociale.

Fondato il 3 gennaio 2008, il blog è diventato rapidamente uno strumento a disposizione per coloro che intendano eliminare quella distanza tra “chi fa ricerca”, la classe politica, il grande pubblico o chi finanzia la ricerca (sponsor di impresa).

Nel corso degli anni lo staff di Gravità Zero ha partecipato come organizzatore e relatore a numerosiDottoressa Ylenia Pancione eventi di divulgazione scientifica, tra cui il Festival della Scienza di Roma, ESOF, la Settimana della Scienza di Gallarate, Scienzartambiente, Giuria del Premio Itwiin, a trasmissioni radio e TV in Rai, Radio24 (il Sole 24 ore), RDS, RadioMonteCarlo e collaborato come coautori con alcune testate scientifiche a diffusione nazionale tra cui Orione e OkSalute.
Un servizio di comunicazione scientifica informativa che, da una parte si rivolge a chi fa ricerca agli innovatori, ai giornalisti, dall’altro ai finanziatori, business angels, open innovators, solution providers.

Non ultimo, il blog si rivolge ai giovani che nelle sue pagine possono trovare consigli utili e stimoli per la loro scelta di vita lavorativa e professionale.
Partner dell’Associazione Levi-Montalcini, Gravità Zero contribuisce al suo ufficio stampa e a guidare i più giovani nella loro scelta professionale di lavoro o di studio, istituendo borse di studio, premi al design innovativo e alla ricerca, corsi di formazione gratuiti e organizzando seminari che rispondano alle domande sulla scelta e orientamento dei loro studi.

Tornando alla mia intervista “La valutazione qualitativa dell’emocromo“, gli autori, mi hanno comunicato che in pochi giorni ha avuto più di 1000 visualizzazioni, divenendo in poco tempo l’articolo più cliccato della settimana.
Spero con questa mia testimonianza di aver contribuito alla divulgazione, non solo di alcune informazioni scientifiche, ma anche di un “modus operandi” che nella nostra realtà è possibile soprattutto grazie al sostegno dell’AIL.

Ylenia Pancione, biologa specialista in biochimica clinica, titolare borsa di studio dell’ A.I.L. Benevento Onlus, presso l’Azienda Ospedaliera “G. Rummo” di Benevento

Lascia un commento